La mia attività
filosofia
“Ogni processo di trasformazione deve essere un atto di cura verso un LUOGO e di servizio verso il CLIENTE”.
Utilizziamo, dunque, la progettazione come strumento per migliorare la vita delle persone e della società, come strumento che influisce sul benessere dell\'uomo e sulla buona riuscita delle sue attività.
Con queste convinzioni nel 2015 nasce lo studio ARCHIMAT, dell\'architetto MATTEO VOTA, concentrando sia la solida esperienza maturata presso importanti studi di Architettura in Italia e all’estero sia l\'impegno, la passione, la fantasia e la serietà in una pratica professionale strutturata per affrontare le sfide che pone la contemporaneità, in particolare quelle riguardanti il recupero del patrimonio edilizio esistente ed il suo efficientamento.
Lo studio affronta il tema del riuso e del restauro realizzando interventi sostenibili di rigenerazione di edifici, di complessi architettonici e d\'interior design, trasformando, con un\'interpretazione contemporanea, spazi e fabbricati anonimi in ambienti confortevoli e con una forte personalità.
L\' attenzione al progetto e la cura della sua realizzazione in cantiere sono due fattori inscindibili per la buona riuscita di un lavoro.
Progetti
Galleria
Su di me
ARCHITETTO MATTEO Vota

Matteo Vota, classe 1984, si laurea in Architettura nel 2011 presso l’Università Roma Tre.
Al termine degli studi approfondisce la sua esperienza lavorando per quasi tre anni presso “Studio Transit” a Roma, dove si occupa principalmente della progettazione, definitiva ed esecutiva, di edifici residenziali e direzionali; tra questi gli Headquarters di Angelini Farmaceutica, il concorso per la nuova sede di Campidoglio2, il resort “Borgo tre rose”, oltre che diverse soluzioni abitative sul territorio romano.

Trasferitosi a Vienna nel 2014 per collaborare con lo studio “Coop Himmelb(l)au” lavora al concorso internazionale per la progettazione preliminare e definitiva di un grattacielo residenziale, per la Porsche Design, a Francoforte. Nello stesso anno lavora alla torre per uffici della “Austro Control” a Vienna.
Tornato a Roma nel 2015 si occupa, assieme allo studio “SPARCH” di Tivoli, di seguire alcuni cantieri per la manutenzione straordinaria di edifici residenziali e per l’adeguamento antincendio di edifici direzionali.
Nello stesso anno fonda il suo studio ARCHIMAT, focalizzando la propria attività sulla riqualificazione e la ristrutturazione del patrimonio edilizio esistente, sia su scala urbana che su quella domestica.
Matteo Vota è iscritto all’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Roma con numero 21842

Contattami
Valutiamo il miglior percorso da seguire insieme